Criminalità, in estate potenziata la macchina dei controlli sul litorale

Riunione del Comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza; intensificata la vigilanza sul litorale e negli alberghi per verificare la presenza di criminali e garantire un'estate sicura

Continuare sulla strada della prevenzione dei reati attraverso maggiori controlli sul territorio, ma proseguire anche con la fattiva collaborazione tra le forze dell’ordine e le polizia municipale per garantire un’estate sicura ai cittadini pontini e ai numerosi turisti che durante la bella stagione affollano soprattutto il litorale della provincia.

Questa la convinzione ma anche la richiesta della Prefettura che nella mattinata di ieri ha riunito il Comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza a cui hanno preso parte, oltre al prefetto Antonio D’Acunto, anche i sindaci di Latina, Gaeta, Formia, Fondi e Terracina, insieme al Questore e ai rappresentanti dei comandi provinciali di carabinieri, guardia di finanza e del corpo forestale dello stato.

Al centro dell’incontro proprio la sicurezza e l’ordine pubblico in tutta la provincia, ma in particolar modo lungo il litorale, preso d’assalto dai turisti, durante la bella stagione. Punto di partenza della riunione è stata quindi un’analisi della situazione del territorio pontino in merito alla delittuosità, analisi che ha messo in luce una riduzione del numero dei reati nei primi sei mesi del 2013 – un -10% - rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Un dato che se da un lato può far sperare e dare consapevolezza del buon lavoro svolto fino ad ora, di certo non può indurre ad abbassare la guardia. L’omicidio del boss di camorre, Gaetano Marino, avvenuto in pieno giorno l’estate scorsa davanti uno stabilimento di Terracina è ancora vivo.

Da qui una serie di azioni da mettere in atto; verranno intensificati i controlli e verrà implementato un costante flusso informativo sulle presenze negli alberghi e nelle strutture ricettive lungo tutto il litorale pontino per verificare la presenza di eventuali soggetti pericolosi.
Inoltre, verranno intensificati i dispositivi di prevenzione e vigilanza soprattutto nelle zona di Gaeta, Fondi e Formia, notoriamente più a vocazione turistica, con il coinvolgimento, anche del personale di rinforzo inviato dal Ministero dell’Interno.

Altro problema è quello della sicurezza stradale: saranno aumentati  controlli sulle strade, con particolare attenzione a chi si mette al volante sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti, mentre la guardia di finanza effettuerà controlli mirati per contrastare il fenomeno del commercio abusivo.

Potrebbe interessarti

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Reddito di cittadinanza, selezione dei navigator: l’elenco dei vincitori e degli idonei

  • Decennale dell'Adunata Nazionale degli Alpini: slitta la manifestazione a Latina

I più letti della settimana

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Mariachiara muore dopo una settimana di coma: arresto cardiaco per un intervento al naso

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

  • Guasto a un treno sulla Roma - Napoli, passeggeri bloccati sull'Intercity soccorsi da Trenitalia

  • Cisterna, violento incendio in un'azienda di stoccaggio di rifiuti

Torna su
LatinaToday è in caricamento