Criminalità, s’intensificano i controlli. Attenzione per le zone “a rischio”

Servizio straordinario di controlli per tutta la settimana con posti di blocco sul litorale e sulle strade che portano ai Lepini In arrivo 3 equipaggi del reparto Prevenzione Crimine Campania. Occhio di riguardo per la zona di Sabaudia

Sarà una settimana di controlli intensificati da parte della polizia in tutto il territorio provinciale.

Per tutta la settimana, e già a partire da ieri, il personale della Questura, in tutte le sue articolazioni - Ufficio Volanti, Squadra Mobile e Divisione Anticrimine - effettuerà una serie di servizi di controllo del territorio nelle zone ritenute più a rischio per la commissione dei reati, con posti di blocco sia lungo il litorale che nelle zone che portano ai Lepini.

Non solo, ma come spiegano dalla Questura, “nel corso dell’attività si provvederà ad effettuare numerosi  tutta una serie di attività mirate ad infrenare la commissione di reati (controlli ai soggetti sottoposti ad arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale con prescrizioni di permanenza presso il domicilio, perquisizioni ecc)”.

L’attività sarà eseguita anche con l’ausilio di tre equipaggi del reparto Prevenzione Crimine Campania. Sarà dedicata particolare attenzione anche a Sabaudia, ultimamente teatro di alcuni episodi criminali e danneggiamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Chiede la mascherina al datore di lavoro: licenziato, picchiato e poi gettato in un canale

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Coronavirus, tre nuovi casi in provincia: tutti relativi al cluster di Priverno

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

Torna su
LatinaToday è in caricamento