Latina al setaccio: controlli interforze in città. Attenzione su Nicolosi e quartieri Q4 e Q5

In campo gli uomini della Questura con Carabinieri e Guardia di Finanza. In totale 131 le persone controllate; posti di blocco in strada

Controlli interforze nella giornata di ieri, giovedì 8 febbraio, nel capoluogo pontino.

L’attività ha interessato in particolare i quartieri Nicolosi, Q4 e Q5. In campo per il servizio straordinario quattro Volanti della Questura insieme a due pattuglie di rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine provenienti da Roma, una pattuglia dei Carabinieri e una della Guardia di Finanza. 

Mirati controlli e posti di blocco sono poi stati effettuati a largo raggio anche in tutta il resto della città.

Il risultato dei controlli 

In totale nel corso del servizio straordinario, 131 sono le persone controllate alla banca dati interforze e per le quali sono stati avviati gli accertamenti documentali e amministrativi di routine.

Più di 80 veicoli, tra autovetture e motocicli, sono stati fermati per le verifiche previste: sono state elevate 5 sanzioni per violazioni al codice della strada. Sono controllate anche 14 persone sottoposte agli arresti domiciliari. 

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Arriva l’"Estate delle meraviglie": oltre 350 eventi in 150 comuni del Lazio

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Pontina, ferito un motociclista: atterra l'elisoccorso

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Tragedia familiare sfiorata a Cisterna: madre e figli salvati dalla polizia

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Blitz antidroga a Cisterna, pusher ingoia ovuli di cocaina: sequestri e arresto

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

Torna su
LatinaToday è in caricamento