Dopo l’ennesima lite minorenne ferisce con un coltello il compagno della madre

E’ accaduto a Giulianello di Cori: il giovanissimo ha raccontato di aver agito di fronte alle continue vessazioni dell’uomo nei confronti della madre e della sorella. E’ indagato per lesioni aggravate dall’uso di ami

Esasperato dalle continue liti ha ferito con un coltello il convivente della madre: è accaduto nel tardo pomeriggio di ieri in un’abitazione a Giulianello di Cori. Il giovane, non ancora maggiorenne, ora è indagato per lesioni aggravate dall’uso di ami. 

L’allarme dopo la lite

Ad allertare gli uomini del Commissariato di Cisterna sono stati i colleghi di Velletri dopo che la vittima, un 43enne residente a Cori ristretto ai domiciliati per reati contro il patrimonio e la persona, era stato ricoverato in ospedale ed operato d’urgenza per profonde ferite da taglio al braccio che gli avevano causato la perdita di molto sangue. Subito sono iniziate le indagini da parte della polizia che in poco tempo ha ricostruito quanto accaduto: l’uomo era stato accoltellato nella casa di Giulianello dal figlio minore della donna con cui conviveva al culmine dell’ennesimo litigio generatasi in un contesto di continue liti domestiche. 

Il racconto del ragazzo

Dopo quanto accaduto il ragazzo si è allontanato dalla propria abitazione per poi essere braccato dalla polizia nelle campagne di Cori dove veniva segnalata la sua posizione tramite localizzazione cellulare. Stremato questa mattina ha deciso di costituirsi raccontando di aver agito in un momento di rabbia accumulata di fronte alle ennesime vessazioni dal compagno della madre nei confronti della donna e della sorella. Ha poi confessato alla polizia di aver maturato un odio profondo nei confronti dell’uomo definito violento e prevaricatore. Questo, riferiscono dalla Questura, “negli anni lo aveva evidentemente anche spinto, lui particolarmente minuto fisicamente, ad accumulare strumenti quali coltelli, spade e tirapugni” che sono stati sequestrati. 

In ragione dell’incensuratezza del ragazzo  della minore età, del difficile contesto subito e di alcune patologie fisiche è stato collocato in una struttura protetta per minori. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Giallo di via Sabaudia, identificato l'uomo morto in auto: è il genero dello stilista Cavalli

Torna su
LatinaToday è in caricamento