Rapina un negozio e prende a calci e pugni il titolare: preso un 17enne

Il giovane arrestato in flagranza di reato a Cori dai carabinieri della stazione locale

Ha messo a segno una rapina in un negozio di Cori e quando è stato sorpreso dal titolare lo ha aggredito a calci e pugni. E' accaduto ieri sera, 3 luglio, intorno alle 22,30. Il malvivente, di appena 17 anni, è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri per rapina impropria. 

Poco prima il giovane era entrato in un esercizio commerciale di Cori e aveva preso la somma di 200 euro che era stata lasciata in cassa. Quando però il giovane si è trovato davanti il proprietario del negozio ha cercato di guadagnarsi la fuga picchiandolo. L'arrivo dei carabinieri della stazione locale ha però evitato che potesse fuggire. Il ragazzo, originario di Velletri, è stato arrestato e dopo le formalità di rito trasferito in un centro di prima accoglienza della Capitale. La refurtiva invece è stata recuperata e restituita al proprietario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento