Coronavirus, raffica di controlli in provincia e bilancio pesante: 40 denunce

Si tratta di persone che circolavano senza un giustificato motivo in violazione delle misure previste dai decreti del Governo

Nuovo pesante bilancio di denunce in tutta la provincia pontina per inosservanza delle prescrizioni imposte dal decreto per il contenimento dell'emergenza Coronavirus. Sono stte 40 le persone fermate dai carabinieri e denunciate a piede libero, in molti comuni del territorio. E' toccato a Roccagorga a un 56enne sorpreso in giro senza giustificato motivo e a due 30enni del luogo e un cittadino indiano a San Felice Circeo.

Nuove denunce ancora a Fondi, questa volta si tratta di due giovani che senza giustificato motivo si aggiravano nei pressi del mercato settimanale. L'auto del conducente, di appena 20 anni, è stata perquisita e all'interno i militari hanno rinvenuto due coltelli a serramanico di 20 centimetri che sono stati sequestrati. Il giovane è stato dunque deferito anche per porto abusivo di arma bianca. 

Nella stessa giornata di oggi, 17 marzo, sono stati denunciati altri due cittadini albanesi residenti a Fondi per aver violato le limitazioni imposte dal decreto e un uomo di Formia che è stato fermato nei pressi di un supermercato del posto, senza giustificato motivo. Denunciata anche una donna incorsa nella stessa violazione. I carabinieri di Fondi hanno inoltre deferivano in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un cittadino indiano sorpreso con 2,5 grammi di eroina.  

A Sonnino sono scattate tre denunce, rispettivametne a carico di due residenti del luogo e di un terzo provenienti da Ceccano, in provincia di Frosinone. A Priverno denunciato un 71enne, a Terracina quattro persone che sono state sorprese dall'interno di un'attività commerciale dove c'erano distributori automatici di bevande e generi alimentari, intente a conversare tra loro senza rispettare la distanza di sicurezza. L’attività è stata segnalata al prefetto di Latina per l’eventuale emissione di un provvedimento di sospensione.

A Latina Scalo, in via della Stazione, i militari hanno denunciato un cittadino nigeriano di 57 anni che, all'atto del controllo, li ha insultati e minacciati. Sempre nel capoluogo pontino il 16 marzo i carabinieri hanno deferito in stato di libertà 10 persone durante un controllo della circolazione stradale.

A Formia infine, altre nove persone intrcettate e controllate a bordo delle rispettive auto e senza giustificato motivo per circolare e spostarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento