L'ordinanza della Regione Lazio su Fondi: cosa prevede per il Mof

Sanificazione obbligatoria, accessi solo agli autorizzati, obbligo di mascherine e dispositivi di protezione

L'ordinanza della Regione che rende la città di Fondi "zona rossa" prevede limitazioni e regole più stringenti anche per il Mof, il Mercato ortofrutticolo di Fondi. L'ordinanza dispone in particolare la "sospensione delle attività lavorative per le imprese, ad esclusione di quelle che erogano servizi essenziali di pubblica utilità. Possono essere svolte attività di veterinaria e tutti i lavori che possono essere svolti in modalità domiciliare e a distanza. Sono consentite le attività necessarie esclusivamente a garantire l'allevamento di animali e le attività non prorogabili perché connesse al cliclo biologico di piante e animali. Sono infine permesse le attività del Mercato ortofrutticolo di Fondi", che deve attenersi per ad alcune particolari prescrizioni. 

Cambia l'orario di apertura, che sarà lunedì e venerdì dalle 6 alle 14 e martedì, giovedì e domenica dalle 5 alle 14.;
si procederà alla sanificazione del mercato ogni sabato;
si effettuerà distribuzione a tutti gli operatori e controllo sull'effettivo utilizzo di mascherine e guanti, con divieto di accesso per chi ne fosse sprovvisto;
l'accesso al mercato sarà consentito solo dai tornelli autorizzati, ridotti a numero massimo di 4 e accessibili solo al personale effettivamente impegnato nelle operazioni di carico e scarico merce;
previsto un contingentamento degli accessi al mercato, mediante esibizione di autocertificazione giornaliera per attestare l’effettiva esigenza di operatività sia per gli operatori che per gli autisti, con divieto per quest’ultimi di scendere dagli automezzi se non previo utilizzo di mascherine e guanti;
controllo giornaliero di tutto il personale mediante termoscanner;
disposto il divieto di assembramenti o riunione all’interno del Mof e negli spazi adiacenti; 
regolazione degli accessi esclusivamente attraverso i seguenti corridoi: per i mezzi provenienti da sud con percorrenza da strada statale Flacca, e con percorrenza da strada statale 7 Appia uscita obbligatoria provinciale Fondi-Sperlonga fino all’intersezione con via diversivo Acquachiara svolta per viale Piemonte; per i mezzi provenienti dall’autostrada A1, uscita Frosinone, percorrenza della strada statale 156 dei Monti Lepini, percorrenza strada statale 7 Appia uscita obbligatoria provinciale Fondi-Sperlonga fino all’intersezione con via diversivo Acquachiara svolta per viale Piemonte.

Per quanto riguarda le altre attività commerciali è prevista la sospensione ad eccezione di negozi di generi alimentari, farmacie, parafarmacie, fornai, rivenditori di mangimi per animali, distributori di carburante per autotrazione ad uso pubblico, commercio al dettaglio di materiale per ottica, produzione agricola e allevamento, servizi di rifornimento dei dstributori automatici di sigarette, servizi di rifornimento di banconote agli sportelli bancomat e postamat, attività di trasporto connesse al rifornimento di beni essenziali, servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, servizio di consegna a domicilio di farmaci e generi alimentari per le persone in isolamento domiciliare fiduciario; attività dei presidi sanitari e sociosanitari esistenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello stesso provvedimento si stabilisce inoltre che il personale impegnato nel trasporto finalizzato al rifornimento e alle attività connesse al Mof e a tutte le altre previste, è consentito in ingresso e uscita previa esibizione di idonea documentazione relativa all’attività, alla merce trasportata e alla sua destinazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l’appello: “Chiudere negozi alimentari e supermercati a Pasqua e Pasquetta”

Torna su
LatinaToday è in caricamento