Coronavirus Fondi: il termoscanner individua un positivo al Mof, 140 screening su casi sospetti

Termometri laser per rilevare la temperatura all'ingresso del Mercato ortofrutticolo. Proseguono le verifiche a tappeto per i sospetti Covid-19

Proseguono a ritmo serrato i controlli e i monitoraggi a Fondi, comune zona rossa del Lazio. Attenzione puntata in particolare sul Mof, dove l'ordinanza della Regione Lazio ha disposto verifiche stringenti e alcune limitazioni e regole sugli accessi. All'ingresso infatti ogni operatore passa attraverso il controllo del termoscanner e di termometri laser per la rilevazione della temperatura corporea. 

Proprio ieri, 23 marzo, un operatore è stato fermato con febbre alta e sottoposto al tampone poi risultato positivo. L'uomo è stato dunque messo in isolamento così come i suoi familiari e i contatti più stretti. Il suo stand è stato dunque chiuso. 

Nel resto della città continua lo screening per immagini elaborate con intelligenza artificiale delle Tac sospette per Covid-19. Sono complessivamente 140 quelle già effettuate. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento