Coronavirus, emergenza Fondi: boom di contagiati e in mille a rischio. Le misure della "zona rossa"

Analisi per comprendere le dinamiche di diffusione e Tac per i sospetti. Ecco cosa cambia in città dopo l'ordinanza della Regione Lazio

Poco meno di 40mila abitanti e 47 casi positivi, con oltre 900 persone in quarantena, tra sorveglianza attiva (192) e isolamento domiciliare (760). Una potenziale bomba pronta a scoppiare, troppo simile al caso della piccola cittadina di Codogno. Ecco perché dalla notte del 18 marzo Fondi è diventata "zona rossa".

Coronavirus, Fondi zona rossa del Lazio: blindati ingressi e uscite

Non si entra e non si esce, sospese le attività degli uffici pubblici (fatti salvi i servizi essanziali e di pubbica utilità), sospese le attività lavorative per tutti i residenti, bloccate le attività commerciali (con l'eccezione di quelle fondamentali), chiusi i cantieri, chiusi parchi e aree verdi e anche il cimitero. A Fondi non ferma più il treno e ogni altro mezzo pubblico. E arrivano precise limitazioni e nuove regole anche per il Mof, il mercato ortofrutticolo più grande del Centro Italia. La Regione Lazio scrive tutto nero su bianco su un'ordinanza che contiene “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-2019”, in cui si stabilisce anche di mettere la Tac di struttura privata a disposizione dell'Azienda sanitaria locale. 

Comune: "Provvedimento duro ma necessario"

Venti giorni fa i primi casi, con un link epidemiologico che riportava a una cena organizzata dal centro anziani cittadino il 25 febbraio scorso, in tempi ancora non sospetti e in cui non erano state diramate disposizioni di sicurezza né misure di interruzioni di eventi e manifestazioni pubbliche. Da quel momento il numero dei contagiati a Fondi ha continuato a crescere fino a identificare un pericoloso cluster a cui vanno ricondotti  anche casi di positività al Covid-19 registrati nei comuni vicini di Lenola, Terracina e Formia. Un pericolo troppo grande per rischiare di far trascorrere altro tempo. 

Coronavirus a Fondi: limitazioni al traffico e posti di blocco agli ingressi

Tenuto conto dell'elevato numero di ricoveri ospedalieri registrati e di decessi, dell'alto tasso di contagi (+7 nella sola giornata del 18 marzo) rispetto al numero di abitanti e del rischio di rapida diffusione, la Asl di Latina ha ritenuto "urgente e iindifferibile l’adozione di ulteriori misure di restrizione della mobilità dei cittadini". Nella premessa dell'ordinanza regionale si legge ancora che la Asl ritiene opportuno approfondire il grado di diffusione del Covid-19 nel comune di Fondi, effettuare analisi congiunte con il Seresmi delle posizioni attualmente risultate positive, anche per comprendere la dinamica diffusiva e individuare tutti i cittadini esposti a contatti con soggetti positivi; procedere alla esecuzione di Tac- per le persone esposte o nei casi sospetti purché in presenza di sintomatologia - le cui immagini, lette attraverso un sistema di intelligenza artificiale, sono in grado di predire con successo il futuro insorgere della polmonite da Covid-19; effettuare un numero adeguato di Tac che richiede, oltre all’impiego di tale tecnologia presente nell’ospedale San Giovanni di Dio di Fondi, l’utilizzo di un'altra Tac presente nel Poliambulatorio Ce.R.Te.F Galeno.

"La situazione di Fondi la conosciamo - ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità e Integrazione socio sanitaria Alessio D'Amato, ospite della trasmissione "Buongiorno Regione" su Rai tre - la stiamo seguendo e purtroppo questa ulteriore misura è stata necessaria innanzitutto per tutelare i residenti del comune, del comprensorio e della regione. Chiederemo un ulteriore sacrificio ai cittadini, ma è necessario. Non potranno entrare o uscire dal comune e saranno interrotte le fermate del servizio pubblico dei trasporti e della linea ferroviaria. Saranno fatti degli screening - ha annunciato ancora - sia attraverso tamponi che con Tac per verificare in via preventiva possibili polmoniti da Covid-19”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l’appello: “Chiudere negozi alimentari e supermercati a Pasqua e Pasquetta”

Torna su
LatinaToday è in caricamento