Non si ferma all'alt dei carabinieri: sospeso dall'affidamento ai servizi sociali finisce in carcere

La misura a carico di un 26enne di Latina che aveva violato i decreti governativi sul coronavirus

Sospeso dall'affidamento in prova ai servizi sociali e trasferito in carcere a Latina. La misura è stata eseguita dai carabinieri a carico di un giovane di 26 anni del luogo. Si tratta di un ordine di sospensione cautelativa della misura di affidamento in prova ai servzi sociali emesso dall'ufficio di sorveglianza di Roma. 

Il provvedimento deriva dal fatto che il 19 marzo scorso il 26enne è stato sorpreso a Latina alla guida di un motociclo e quando i carabinieri gli hanno intimato l'alt lui a proseguito la sua corsa. Inoltre era uscito di casa in violazione dei decreti governativi del 9 e dell'11 marzo scorsi. Al termine delle formalità di rito il ragazzo è stato trasferito nella casa circondariale di Latina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, i contagi tornano a crescere: 7 nuovi casi da nord a sud della provincia

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento