Coronavirus, operative le postazioni per tamponi drive-in a Latina e Gaeta: ecco come funziona

La procedura per effettuare il tampone senza scendere dall'auto dopo aver effettuato un test sierologico. Le novità per lo screening nel capoluogo e nel sud pontino

Sono state allestite e sono ora pienamente operative le due postazioni per tamponi drive-in a Latina, nell'area dell'ospedale Goretti, e a Gaeta in piazza Di Liegro. Le postazioni hanno così accolto i primi pazienti che, dopo essersi sottoposti all'esame sierologico, sono risultati positivi agli anticorpi del coronavirus. Nell'area esterna dell'ospedale Goretti di Latina è stata allestita un'altra tenda della protezione civile destinata a questo scopo. Il paziente raggiungerà la tenda percorrendo un percorso dedicato con la propria auto. 

Tampone drive-in, come funziona

Ma come funziona il tampone drive-in o “drive-thru”? Secondo le indicazioni regionali, il paziente prima svolge il test sierologico presso uno dei laboratori autorizzati dalla Regione Lazio. Qualora l'esito dovesse risultare positivo, l'utente deve informare il medico di medicina generale che provvederà ad informare il dipartimento di prevenzione della Asl e farà una prescrizione con ricetta dematerializzata per effettuare tampone naso-faringeo inviando il cittadino presso il punto vicino “drive in”. Entro le 48 ore dal risultato del test sierologico il paziente dovrà quindi presentarsi nel punto indicato con la ricetta dematerializzata del medico di medicina generale e la tessera sanitaria. Qui, gli operatori sanitari gli effettueranno il tampone senza neanche il bisogno di scendere dall’auto.

tamponi drive in 2-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La postazione a Gaeta, il sindaco Mitrano: "Un altro tassello per la prevenzione"

La postazione a Gaeta, in piazza Monsignor Di Liegro, sarà attiva dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 mentre il sabato dalle 9 alle 14. "Si tratta - commenta il sindaco Mitrano - di unn'opportunità importante che consente ai cittadini del Golfo di Gaeta e del Lazio meridionale di non recarsi a Latina per effettuare il tampone. La Regione Lazio infatti ha individuato Gaeta, il presidio sud per effettuare questo particolare screening. Con la postazione allestita presso la tensostruttura in piazza Di Liegro andiamo ad aggiungere un altro tassello che completa il grande puzzle della prevenzione e del contrasto alla diffusione del virus. La somministrazione dei test sierologico e dei tamponi che avevo da subito indicato e sollecitato, ci consente di conoscere lo stato di salute dei nostri cittadini e sopratutto di avere una mappatura del Covid-19 sul nostro territorio. Così come, da subito, auspicavo la cura del plasma per i pazienti affetti da Covid-19 grazie alla donazione del sangue di quei pazienti che avevano sviluppato gli anticorpi Igg. Da oggi quindi, nel nostro territorio, disponiamo degli strumenti giusti per monitorare l'andamento dei contagi e intervenire, qualora fosse necessario, nei tempi più celeri rendendo ancora più efficace la lotta contro il virus. Un plauso alla Regione Lazio e alla Asl".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento