Non hanno più soldi per far mangiare i figli, chiamano i carabinieri: scatta una rete di solidarietà

Una storia con un lieto fine che arriva da Sonnino. I carabinieri si sono recati nei negozi e titolari e clienti hanno regalato la merce

Avevano chiesto aiuto ai carabinieri perché non avevano più denaro per comprare da mangiare ai loro figli di 4,7 e 11 anni. La segnalazione è arrivata da due genitori residenti nel comune di Sonnino. La centrale operativa della compagnia di Terracina ha dunque immediatamente inviato sul posto una pattuglia della stazione di Maenza. 

Raggiunta la famiglia, i carabinieri hanno avvisato la protezione civile e il sindaco di Sonnino e poi si sono recati in una macelleria e in un negozio di frutta e verdura, a Priverno, per acquistare alla famiglia beni di prima necessità. Quando sono entrati negli esercizi commerciali però i titolari e alcuni dei clienti presenti, con un atto di generosità, hanno sostenuto l'intero importo della spesa che è stata poi consegnata alla famiglia dalla pattuglia dei carabinieri.

Coronavirus Latina e provincia: le notizie di oggi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 nuovi casi: uno è un autista dei bus. La Asl: "Rischio diffusione per presenza di asintomatici"

  • Coronavirus, molti pazienti ex covid presentano sindrome post traumatica da isolamento

  • Coronavirus Anzio, tornano i contagi: tre nuovi casi registrati in città

  • Coronavirus: nel Lazio 12 nuovi casi. In provincia positiva una donna rientrata dal Brasile

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: nessun caso in provincia, 13 nuovi pazienti nel Lazio e 58 guariti

Torna su
LatinaToday è in caricamento