Daniele Nardi e Tom Ballard, Txikon racconta le ricerche: "Forse morti per ipotermia"

In un'intervista al quotidiano spagnolo Marca parla l'alpinista che ha partecipato alle ricerche sul Nanga Parbat

Alex Txikon, appena atterrato a Barajas, rilascia un'intervista alla redazione del quotidiano spagnolo Marca. L'alpinista parla della sua spedizione sul K2 e lo fa dopo tre lunghi mesi di spedizione, ma parla anche di Daniele Nardi e del suo compagno di spedizione Tom Ballard, entrambi scomparsi sul Nanga Parbat. Alex Txikon ha fatto parte del gruppo di soccorso che per giorni ha perlustrato le pareti del Nanga Parbat nella speranza di trovare i due alpinisti. E' tato lui poi a individuare le due sagome, attraverso le immagini del telescopio.

Il giornalista chiede a Txikon se non abbia mai esitato ad andare in aiuto di Nardi e Ballard. "Lo avevamo chiaro - risponde al Marca - Con Daniele eravamo sul Nanga nel 2016. Un'esperienza che non è andata bene, mi sentivo in colpa. Se avessi saputo come guidarlo in un altro modo... Mi porterò dietro questo per il resto della mia vita". 

Txikon racconta anche le fasi della ricerca: "Non dormivamo da tre giorni - spiega - guardando nella notte per vedere se ci lanciavano segnali. Non perdi la speranza, sai sono morti ma il subconscio non ti lascia abbandonare l'idea che siano vivi. E' stata una morte crudele. Erano appesi a una corda fissa, Daniele e Tom sono morti per ipotermia. Una morte dura e in solitudine. Hanno lanciato segnali di pericolo con la torcia al campo base. L'unico errore che hanno fatto è che in inverno, dopo le 5 di pomeriggio, se cambia il vento si può passare da 30 gradi sotto zero a 60 e, con la fatica che stavano sopportando quello stesso giorno, questa è stata la causa". 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

Torna su
LatinaToday è in caricamento