Sezze: palestra dell'istituto Pacifici e De Magistris intitolata a Daniele Nardi

Questa mattina la cerimonia alla presenza dei familiari dell'alpinista scomparso. E stasera una fiaccolata dall'Anfiteatro

(foto pagine Facebook dell'istituto Pacifici e De Magistris)

Grande commozione questa mattina all’istituto Pacifici e De Magistris di Sezze la cui palestra è stata intitolata a Daniele Nardi, l'alpinista scomparso sul Nanga Parbat.

Alla cerimonia, voluta dalla dirigente dell’istituto scolastico Anna Giorgi, erano presenti i familiari di Nardi, gli amici e le autorità cittadine. Questa è soltanto la prima di una serie di iniziative per ricordare lo scalatore setino ad un mese esatto dal suo ultimo contatto telefonico con i familiari.

Questa sera c’è in programma una fiaccolata che partirà alle 21 dall'Anfiteatro di Sezze e raggiungerà la palestra dell'arrampicata al centro sociale Calabresi, dove sarà poi proiettato un video sulle attività di Daniele. Un'altra iniziativa è poi in programma per il 31 marzo: una passeggiata sulla Semprevisa, la montagna dove l'alpinista si allenava e dove aveva deciso due anni fa di sposarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento