Detenuto di Latina muore in carcere, la madre: “Era malato. Non lo curavano”

Federico Perna, 34enne pontino detenuto a Poggioreale. La mamma: "Quando tossiva perdeva sangue dalla bocca. Aveva bisogno di un trapianto al fegato, ed era stato dichiarato incompatibile con il carcere"

È morto per “collasso cardiocircolatorio” in una cella del carcere di Poggioreale lo scorso 8 novembre, ma per la mamma non è stato fatto abbastanza per salvare il figlio a cui non sono state garantite le cure necessarie.

La storia è quella di Federico Perna, 34enne originario di Latina e detenuto nel carcere napoletano; ora la mamma, attraverso la redazione Ristretti Orizzonti, ha voluto raccontare il suo dramma e chiede di conoscere la verità.

"Mio figlio è morto venerdì scorso, alle 17 di sera - racconta la madre del giovane -. L'ho sentito al telefono l'ultima volta il martedì precedente, mi disse che perdeva sangue dalla bocca quando tossiva. Si trovava nel Padiglione Avellino, nella cella 6, assieme ad altre 11 persone.

Federico non doveva restare in carcere – continua la donna -, ma essere ricoverato in ospedale: aveva bisogno di un trapianto di fegato ed era stato dichiarato incompatibile con la detenzione da due diversi rapporti clinici, stilati dei Dirigenti Sanitari delle carceri di Viterbo e Napoli Secondigliano. Invece da Secondigliano è stato trasferito a Poggioreale, dove le sue condizioni di salute si sono ulteriormente aggravate: sputava sangue, letteralmente, e chiedeva il ricovero disperatamente da almeno dieci giorni lamentando dolori lancinanti allo stomaco''.

''Abbiamo appreso della sua morte tramite la lettera di un compagno di cella, con il quale Federico aveva stretto amicizia - racconta ancora a la mamma del 34enne pontino a Redazione Ristretti Orizzonti -. Non sappiamo nemmeno dove sia morto, perché le versioni sono diverse ".

Sulla vicenda, si legge nella nota di Redazione 'Ristretti orizzonti' è stata aperta una inchiesta con l'ipotesi di omicidio colposo. Con la morte di Federico Perna sale a 139 il numero dei detenuti che hanno perso la vita da inizio anno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento