Devasta il pronto soccorso e aggredisce il personale: voleva essere ricoverato

E' accaduto nella notte all'ospedale di Fondi. L'uomo, un 41enne già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dalla polizia

E' entrato armato di una barra di alluminio all'interno del pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio di Fondi e ha letteralmente devastato i locali. E' accaduto nella notte, intorno alle 2,45, ed è stato necessario l'intervento della polizia. Il paziente, un uomo di 41 anni già noto alle forze dell'ordine, era andato su tutte le furie per il suo mancato ricovero. Aveva quindi minacciato il personale sanitario del nosocomio e danneggiato le sale e gli arredi del pronto soccorso e aggredendo medici e infermieri con la sbarra di ferro. Di fronte alla furia dell'uomo il personale è stato costretto a barricarsi in una delle stanze del pronto soccorso. 

Il mancato ricovero del paziente era stato giustificato da una consulenza psichica negativa e da una conseguente dimissione. L'uomo era però in preda a uno stato psicofisico alterato dovuto al consumo di cocaina e sostanze oppiacee. L'intervento degl agenti del commissariato di Fondi si è concluso con l'arresto del 41enne per danneggiamento aggravato, interruzione di servizio pubblico e lesioni personali aggravate. L'uomo domani comparirà in tribunale per la convalida dell'arresto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 237 contagi in provincia, 195 casi positivi in più nel Lazio in un giorno

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Pomezia, primo decesso in città. Il cordoglio del sindaco: “Tragica notizia”

Torna su
LatinaToday è in caricamento