Centro di Mobilità Autonomy per disabili in auto, inaugurazione a Latina

Presente all'appuntamento il candidato alla Camera dell'Udc: "Si tratta un macchinario unico nella provincia di Latina; un servizio in più messo a disposizione dei disabili del nostro territorio"

Aldo Forte

Offrire anche alle persone con disabilità motoria un aiuto concreto per risolvere i problemi relativi alla guida di una vettura adattata alle proprie capacità e ottenere, così, l’abilitazione. È stato inaugurato questa mattina presso il Centro di riabilitazione Armonia a Latina, nuovo Centro di Mobilità Autonomy, la struttura che permette anche ai disabili di poter guidare apposite auto.

“Quello presentato oggi è un macchinario unico nella provincia di Latina e uno dei pochi in tutto il Lazio – ha commentato Aldo Forte, candidato Udc alla Camera presente stamattina all’inaugurazione –. È un passo in avanti molto importante e un servizio in più messo a disposizione dei disabili del nostro territorio. Un servizio in linea con quanto ho cercato di realizzare da assessore regionale, anche sullo specifico tema delle vetture automobilistiche per disabili. Un settore per il quale, nonostante il taglio dei trasferimenti statali sul sociale, ho cercato di garantire le risorse per aiutare i disabili a sostenere le spese necessarie per adeguare i veicoli alle loro esigenze di guida. D’altronde, quello a una mobilità indipendente è un diritto che va salvaguardato, al pari di quello all’assistenza. Perché non può parlare di un vero inserimento sociale se prima – conclude Forte – non si incide su quegli aspetti della vita e del lavoro che permettano una piena partecipazione alla vita sociale da parte delle persone con disabilità”.

“La disabilità è stata una delle mie priorità da assessore regionale alle Politiche Sociali. Un tema che necessita di una maggiore attenzione anche in Parlamento. Si tratta di un impegno che intendo portare avanti se eletto alla Camera – conclude Forte -, continuando il lavoro dell’Udc che si è battuta anche durante l’approvazione dell’ultima legge di stabilità affinché venissero previsti un fondo di 300 milioni di euro per le politiche sociali e uno di 200 milioni per le non autosufficienze. Fondi che, altrimenti, sarebbero stati cancellati”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Straordinaria scoperta a Priverno: scheletri e sepolture di epoca medievale

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

  • Garage a fuoco in via Geminiani: evacuato un palazzo. Intossicati alcuni residenti

  • Incidente sul lavoro a via Monti, lesioni compatibili con la caduta dal ponteggio

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento