Disordini al Francioni, tafferugli fra le tifoserie prima di Latina-Pescara

Momenti di tensione prima del fischio d'inizio quando le due tifoserie sono entrate in contatto. Necessario l'intervento della polizia per riportare la calma. Alcuni supprter di entrambe le squadre sono stati portati in Questura

Lo stadio Francioni di Latina

Momenti di tensione oggi pomeriggio prima dell’inizio di Latina-Pescara - poi finita 2-0 per i padroni di casa - che hanno richiesto anche l’intervento della polizia.

Che quella in programma alle 15 allo stadio Francioni fosse una partita delicata dal punto di vista dell’ordine pubblico lo si sapeva già alla vigilia quando l’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive le aveva attribuito il livello massimo di rischio, il 4, anche alla luce delle scaramucce tra opposte tifoserie verificatesi all'andata.

Per questo la Questura di Latina aveva predisposto un apposito piano di misure straordinarie.

I DISORDINI - Prima del fischio d’inizio della partita, all’arrivo dei tifosi del Pescara, buona parte di loro è stata intercettata lungo i percorsi che conducono allo stadio e convogliata all’interno del settore ospiti. Un’altra piccola frangia di supporter abruzzesi, invece, appartenente ad una fazione estrema, a bordo di autoveicoli privati ha cercato il contatto con la tifoseria nerazzurra.

Tempestivo l’intervento di due operatori della Digos, che hanno dovuto fisicamente frapporsi tra i due schieramenti riportando anche lievi contusioni, che ha favorito l’immediata azione dei reparti inquadrati del Reparto Mobile che, utilizzando anche lacrimogeni, sono riusciti ad evitare conseguenze ben più gravi qualora i due gruppi contendenti fossero riusciti a venire a contatto.

Alcuni componenti dei due gruppi avversari sono stati accompagnati in Questura e le loro azioni sono oggetto di valutazione per l’adozione dei provvedimenti congrui.

“Per tutta la durata dell’incontro le tifoserie avversarie hanno continuato ad offendersi e minacciarsi vicendevolmente - concludono dalla Questura -, e solamente la professionalità e competenza del personale delle Forze dell’Ordine ha fatto sì che non si verificassero situazioni di criticità, anche in occasione del deflusso della tifoseria ospite che ha avuto luogo senza alcun tipo di problematica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Non paga il pedaggio in autostrada, smascherato: danni per 10mila euro

  • Trovato con cocaina e hascisc ammette tutto: "Dovevo pagare debiti di droga"

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento