Emergenza freddo, il sindaco in visita al dormitorio ringrazia la rete dei volontari

Sono molte le associazioni che hanno collaborato ad affrontare la situazione offrendo servizi e assistenza per i senza fissa dimora

Una rete di volontari ha lavorato senza risparmiarsi in questi giorni per fronteggiare l'emergenza freddo, consentendo di superare il repentino calo delle temperature. Il servizio integrato per le emergenze sociali del distretto Lt 2, la Croce Rossa Italiana, la Protezione Civile del Comune e le squadre del Gruppo Alpini, del Club Alpino Italiano, Passo Genovese, le associazioni “La Fedelissima”, “Zai Saman”, “Saman” e “Auser”, i centri anziani di Borgo Bainsizza e “Vittorio Veneto”, la Caritas diocesana, la parrocchia San Luca sono le realtà che hanno collaborato per affrontare con l’amministrazione comunale l’ondata di gelo.

Il sindaco Damiano Coletta, questa mattina, ha voluto fare visita al dormitorio di Via Villafranca dove, insieme all’assessora al Welfare Patrizia Ciccarelli, ha incontrato i volontari del Pronto Intervento Sociale che si sono attivati oltre gli orari ordinari per dare sostegno e ristoro ai senza fissa dimora. "Prima di tutto - ha esordito Coletta - grazie a nome mio, dell’amministrazione e di tutti i cittadini di Latina a tutte le squadre di operatori e volontari, non solo quelle presenti qui, per l’opera e l’impegno che hanno prestato in questi giorni di freddo anomalo. Grazie ai liberi cittadini che si sono messi a disposizione – ha continuato - e ai cavalieri di Malta per il loro intervento. Grazie per il tempo che avete sacrificato per offrire aiuto ai più bisognosi. Senza il vostro fondamentale supporto il Comune non riuscirebbe a governare certe urgenze. Se la “macchina dell’assistenza” ha funzionato bene è merito vostro. Un ringraziamento – ha concluso il sindaco - è doveroso anche all’assessora ai Servizi Sociali Patrizia Ciccarelli e all’assessora alla Sicurezza Maria Paola Briganti per l’impegno e il coordinamento di tutte le forze in campo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento