“Arrestatemi, in galera è più caldo”, Api: “La storia di un clochard”

Il coordinatore comunale del partito interviene nella drammatica storia di un senzatetto e ne approfitta per riaprire la polemica sulla mancata apertura del dormitorio definitivo di Latina

La morsa di gelo sta attanagliando anche la provincia pontina, e nonostante la tanto attesa neve non sia arrivata nel capoluogo, la colonnina di mercurio registra temperature gelide.

E torna così di nuovo d’attualità la questione dei senzatetto e del dormitorio di Latina. A prendere la parola, questa volta, è Sabrina Marangon, coordinatore comunale dell’Api – Alleanza per l’Italia – che è intervenuta nella drammatica storia di un senzatetto che dopo essere entrato nel comando della caserma dei carabinieri di Latina ha chiesto con insistenza di essere arrestato perché, a detta dell’uomo, "Nel carcere farà sicuramente più caldo".

“Ecco, a questo siamo arrivati in questa città: ad avere un dormitorio pubblico necessario soprattutto nei giorni di emergenza freddo, e non renderlo disponibile, lasciandoci assistere a una scena di così grave disperazione. Se non ora, quando si provvederà ad accogliere i bisognosi di un letto caldo anche in questa città, come succede in tutto il resto d’Italia? A detta dei volontari che hanno collaborato alla sua costruzione, al dormitorio di Latina i lavori sarebbero stati ultimati, e allora non si capisce il motivo per cui il Comune non chiarisce i motivi della mancata apertura del nuovo e definitivo centro di accoglienza” ha dichiarato Sabrina Marangon.

“Effettivamente la nuova struttura esiste ed è pronta ad ospitare 25/30 persone, ma il Comune nonostante le numerose richieste non ci fa sapere nulla”. La Marangon insiste così sul fatto che da anni non si fa a Latina una sorta di censimento di coloro che non hanno un’abitazione, “quindi non si sa nemmeno quante sono le persone che necessitano di accoglienza ed è per questo motivo che si rende assolutamente necessario procedere celermente a fare una verifica del numero, almeno orientativo, di quanti siano i senzatetto”.

Prosegue la coordinatrice di ApI: “da oggi è comunque attivo il n. 0773.6581 per segnalare situazioni di emergenza oppure il numero verde attivo ininterrottamente 800 58 52 00”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento