Lido di Latina: erosione e non solo, in Comune l’incontro con gli operatori balneari

Tanta carne sul fuoco nel corso dell’incontro in piazza del Popolo: al centro soprattuto l’erosione costiera. Comune: “Approccio unitario per il lungomare”

Si è parlato dell’annoso problema dell’erosione costiera, e non solo, questa mattina nel corso dell’incontro tra l’Amministrazione comunale, gli operatori balneari e i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti e Unindustria. Un incontro necessario proprio per fare il punto sull’erosione e per concordare una linea di azione congiunta, con i titolari dei lidi e degli esercizi pubblici del litorale, per fare fronte all’emergenza in vista dell'imminente apertura della stagione. 

Hanno partecipato all’incontro, tenuto in sala Europa, gli Assessori Costanti, Castaldo, Lessio e Ranieri, i Consiglieri comunali Ciolfi – delegata sulla marina – Bellini, Coletta e Di Russo, il dirigente del servizio Ambiente Cappucci e alcuni funzionari dei servizi coinvolti. 

L’erosione costiera 

Nel corso dell’incontro di oggi, gli operatori hanno sollevato una serie di criticità e presentato un documento con alcune proposte rivolte all’Amministrazione, “la cui fattibilità - spiegano da piazza del Popolo - sarà verificata rapidamente insieme agli uffici competenti. Gli stessi operatori presenti hanno mostrato soddisfazione, per essere stati coinvolti nella pianificazione di scenari risolutivi con azioni a breve, medio e lungo termine, per la salvaguardia e tutela del litorale. Lo strumento propedeutico all’azione di contrasto all’erosione, che avrà i suoi primi effetti a partire dalla stagione 2019, è il Protocollo d’Intesa approvato con delibera regionale n. 88 del 20 febbraio scorso e in procinto di essere siglato dai Comuni di Latina e Sabaudia, dalla Regione Lazio, dall’ente Parco nazionale del Circeo, dal Consorzio di Bonifica dell’Agro pontino, dal reparto Carabinieri per la Biodiversità di Fogliano e dall’Arpa Lazio”.  

Il Protocollo, si ricorda, impegna le parti a “pianificare ed eseguire un programma di interventi finalizzati a contrastare il fenomeno erosivo e a proteggere le spiagge comprese nel tratto costiero tra i Comuni di Latina e Sabaudia, considerato per la prima volta, in virtù dell’accordo, un ‘sito unitario’ (esteso dal  canale Mascarello a Torre Paola). Una volta siglato dovrà essere approvato dai rispettivi Consigli Comunali. Per la sua gestione e il monitoraggio delle azioni previste verrà istituito un tavolo tecnico, con un rappresentante per ognuno dei soggetti sottoscrittori, aperto anche alla partecipazione degli operatori del settore”. 

Dalle concessioni alla riqualificazione della Marina

Ma non si è parlato solo di erosione durante l’incontro di oggi; tema caldo anche le concessioni e l’ordinanza balneare; come anche la proposta di riqualificazione della Marina di Latina, dalla piazza di Foce Verde alla manutenzione del parco Vasco de Gama, dal verde sul lungomare al depuratore, nell'ottica del nuovo Piano di Utilizzazione degli Arenili (PUA).

L’esito più positivo dell’incontro odierno è emerso dalla volontà di fare squadra e di lavorare insieme, “per mettere gli operatori nelle condizioni di rispettare regolamenti e normative, di offrire servizi di qualità degni di una città premiata con la Bandiera Blu e che portino ad un incremento della ricettività e del turismo. Insieme – hanno sottolineato amministratori e operatori – saremo più forti nel rappresentare le istanze della nostra marina in Regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sull'Appia tra un'auto e un camion: la vittima è Maria Angela Parisella

  • Gatto incatenato e maltrattato: la segnalazione a Latina

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Cimitero di auto rubate in un terreno: scompare il materiale sequestrato

  • Tragico incidente a Terracina, auto contro un camion: muore una donna

Torna su
LatinaToday è in caricamento