Paura a Fondi: devasta il pronto soccorso e un'ambulanza, poi rapina un bar: arrestato

E' accaduto nella notte; un uomo è stato bloccato dai carabinieri dopo aver dato in escandescenze e aver rapinato un esercizio commerciale

L'ospedale San Giovanni di Dio di Fondi

Paura nella notte a Fondi, dove un uomo, a quanto pare con problemi di tossicodipendenza, ha devastato il pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio. L'uomo si era recato in ospedale per delle cure ma improvvisamente ha dato in escandescenze scagliandosi anche contro il personale e danneggiando arredi e perfino un'ambulanza, rendendola inutilizzabile. 

Dopo aver creato il panico nei locali del pronto soccorso, ha poi consumato una rapina. Con un pezzo di vetro rotto del pronto soccorso si è diretto verso il bar gran caffè di Fondi e ha minacciato i dipendenti facendosi consegnare l'incasso. A quel punto sono però intervenuti i carabinieri della stazione di Monte San Biagio con l'ausilio dei colleghi di Fondi e Lenola, allertati dal personale dell'ospedale, e lo hanno arrestato. 

A causa dei danni provocati dall'uomo il pronto soccorso è rimasto chiuso.

Potrebbe interessarti

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • “Latina in Azzurro”: l’Aeronautica Militare è di scena in piazza del Popolo

  • Come pulire i condizionatori: trucchi e consigli

  • Latina, la Diocesi comunica le nuove nomine dei parroci e i trasferimenti

I più letti della settimana

  • Ex lavoratore Meccano suicida a Cisterna, la rabbia degli amici e colleghi

  • Omicidio a Cisterna, donna di 35 anni uccisa in casa. Ha confessato il marito

  • Il mare delle Isole Ponziane e quello della Riviera d’Ulisse tra i più belli d’Italia

  • Omicidio a Cisterna, "Elisa era il sole". Oggi una veglia per ricordare la 35enne uccisa

  • Omicidio di Elisa Ciotti a Cisterna: arrestato il marito: "L'ho colpita con un martello"

  • Terracina, identificato il giovane trovato morto nel canale. Proseguono le indagini

Torna su
LatinaToday è in caricamento