Botte e minacce alla madre, 23enne a giudizio per maltrattamenti e lesioni

La ragazza avrebbe picchiato la donna colpendola anche al volto con un pugno e ferendola

Ha maltrattato la madre in più occasioni, insultandola, minacciandola e in un’altra occasione colpendola con schiaffi, calci, pugni e spintoni. Fino a quando la donna, ormai terrorizzata dalle possibili reazioni della figlia, ha deciso di denunciarla. Teatro della drammatica vicenda l'abitazione di Fondi nella quale le due abitano.

E questa mattina la ragazza, 23 anni, è stata rinviata a giudizio dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Cario con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. La vicenda si trascinava dal 2015 quando la ragazza avrebbe colpito con un pugno la madre 51enne provocandole un trauma al volto e una crisi ipertensiva fino al novembre 2018 quando dopo una serie di insulti, orma completamente fuori controllo, avrebbe preso un coltello minacciando di togliersi la vita.

Questa mattina il rinvio a giudizio del gup che ha accolto la richiesta del pubblico ministero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due giovani fermati in auto, i parenti raggiungono la Questura e protestano: un agente ferito

  • Latina, due rapine in un'ora: colpiti un alimentari e un tabaccaio. Pestaggio al titolare

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

  • Mega incidente sull'Appia a Sabaudia, auto si ribalta: sei feriti

  • Anche Latina avrà la sua festa di Carnevale: i carri sfilano martedì grasso

  • Traffico di auto e trattori rubati: altro colpo della polizia stradale alla banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento