Fondi, nuovi atti persecutori al prete: stalker allontanata dopo tre arresti

E' accaduto di nuovo, questa volta a Fondi. Protagonista una donna di 48 anni di Formia

E' stata allontanata co un foglio di via con divieto di far ritorno a Fondi per tre anni per atti persecutori nei confronti di un sacerdote. Protagonista della vicenda una donna originaria di 48 anni originaria di Napoli ma residente a Formia. I poliziotti della squadra volante del commissariato di Fondi sono intervenuti nelle scorse ore in Piazza Duomo davanti alla chiesa di San Pietro Apostolo dove alcuni fedeli avevano richiesto l'intervento degli operatori di polizia per la presenza della donna che minacciava e infastidiva i presenti.

Quando gli agenti hanno raggiunto la chiesa hanno notato la donna che urlava e inveiva. Dagli accertamenti successivi è emerso che la signora, Rita M., era già nota agli archivi della polizia perché da diverso tempo perseguitava il parroco don Luca Macera. Gli atti persecutori erano cominciati a Minturno ed erano poi andati avanti a Fondi, dove il prete era stato trasferito. Per lo stalking la donna era già stata arrestata due volte e a suo carico era già scattato un divieto di avvicinamento alla vittima, scaduto nel mese di agosto 2018.

La donna ogni giorno raggiungeva la città di Fondi dove restava fino alla sera all'interno della chisa disturbando spesso le funzioni religiose. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

Torna su
LatinaToday è in caricamento