La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Il primario aveva appena staccato ma è tornato in ospedale da Sperlonga scortato dai carabinieri. L'intervento è riuscito

L'ospedale Dono Svizzero

Una storia di sanità a lieto fine quella che ha come protagonista un bambino di cinque anni che questa mattina a Formia è caduto dalla bicicletta e si è spappolato la milza urtando contro il manubrio.

Il piccolo è stato immediatamente trasportato dai genitori con urgenza presso l’ospedale “Dono Svizzero” dove è scattata immediatamente la macchina dei soccorsi sinergia degli interventi che ha coinvolto diversi reparti: Pronto Soccorso, Radiologia, Chirurgia e Blocco Operatorio. Un esempio di ottima sanità al quale si aggiunge un ulteriore fiore all’occhiello perché il dottor Vincenzo Viola, primario di Chirurgia che era appena arrivato a Sperlonga dopo avere coperto il turno precedente, è ripartito per Formia scortato dai carabinieri della stazione di Sperlonga e dal comandante in persona, il maresciallo Salvatore Capasso che gli hanno consentito di arrivare in meno di un quarto d'ora all’ospedale e operare il bambino con un delicato intervento durato alcune ore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche se la prognosi è ancora riservata l’operazione è perfettamente riuscita. Una storia di buona sanità tutta pontina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento