Minaccia e aggredisce la convivente e il figlio, 41enne in manette a Formia

La donna è riuscita a rifugiarsi dai vicini fino all'arrivo dei carabinieri. Poi è stata medicata al pronto soccorso

Ha aggredito e minacciato di morte la convivente e il figlio minorenne al culmine di una lite scoppiata per futili motivi. Un cittadino sud coreano di 41 anni è finito in carcere a Formia con le accuse di maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata e lesioni personali aggravate.

I fatti sono accaduti sabato sera quando K.S.Y., queste le sue iniziali, ha aggredito la donna e il bambino che sono riusciti a scappare dall’abitazione e a rifugiarsi dai vicini di casa. L’uomo nel frattempo si è barricato in casa e soltanto dopo un po’ i carabinieri della stazione di Formia, giunti nel frattempo sul posto, ha aperto la porta ed è stato arrestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna è stata condotta al pronto soccorso dell’ospedale di Formia dove i sanitari l’hanno medicata e poi dimessa con una prognosi di 5 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • Coronavirus: nel Lazio solo 12 nuovi contagi, in provincia le vittime salgono a 35

Torna su
LatinaToday è in caricamento