Minaccia e aggredisce la convivente e il figlio, 41enne in manette a Formia

La donna è riuscita a rifugiarsi dai vicini fino all'arrivo dei carabinieri. Poi è stata medicata al pronto soccorso

Ha aggredito e minacciato di morte la convivente e il figlio minorenne al culmine di una lite scoppiata per futili motivi. Un cittadino sud coreano di 41 anni è finito in carcere a Formia con le accuse di maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata e lesioni personali aggravate.

I fatti sono accaduti sabato sera quando K.S.Y., queste le sue iniziali, ha aggredito la donna e il bambino che sono riusciti a scappare dall’abitazione e a rifugiarsi dai vicini di casa. L’uomo nel frattempo si è barricato in casa e soltanto dopo un po’ i carabinieri della stazione di Formia, giunti nel frattempo sul posto, ha aperto la porta ed è stato arrestato.

La donna è stata condotta al pronto soccorso dell’ospedale di Formia dove i sanitari l’hanno medicata e poi dimessa con una prognosi di 5 giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento