Formia, rimozione dell'ordigno bellico: il piano della Asl per i trasferimenti dei pazienti

Dal 27 aprile chiusi i ricoveri al Dono Svizzero. Pazienti non dimissibili verso altre strutture sanitarie

Si organizza anche la Asl di Latina per il piano di gestione relativo alle operazioni di disinnesco dell'ordigno bellico di Formia previsto domenica 5 maggio a partire dalle 10.

Rimozione dell'ordigno: modifiche alla circolazione ferroviaria e nei collegamenti con e isole

L'evacuazione di 16mila cittadini interesserà anche l'ospedale Dono Svizzero. Per questo, dal 27 aprile la Asl ha disposto la chiusura dei ricoveri programmati per tutt le strutture sanitarie dell'azienda e la chiusura dei ricoveri da pronto soccorso di Formia per le sole unità operative di Ostetricia-Ginecologia e Pediatria-Nido.

La Asl ha inoltre disposto un piano di trasferimento dei pazienti non dimissibili secondo le seguenti direttive: i pazienti dei reparti Pediatria-Nido e Ostetricia-Ginecologia saranno trasferiti verso l'ospedale di Fondi; dal reparto di Chirurgia andranno all'ospedale di Terracina e alla Clinica del sole; dal reparto Rianimazione all'ospedale di Fondi; dalla Cardiologia e Uitc all'ospedale di Latina; Spdc all'ospedale di Latina. 

Da ieri è stata poi predisposta la sospensione dei ricoveri da pronto soccorso dell'ospedale Dono Svizzero di Formia e da sabato 4 maggio si provvederà alla cessazione dell'accettazione dei pazienti in pronto soccorso all'ospedale di Formia. Domenica 5 maggio, giorno delle operazioni, sarà poi attivato l'ambulatorio Ambufest presso Gaeta e Minturno

Da lunedì 6 maggio riprenderanno regolarmente le attività di pronto soccorso del Dono Svizzero e i ricoveri, con l'eccezione del reparto di Pediatria che riprenderà il giorno seguente. Si attiveà il back transfer dei pazienti ai reparti di degenza di Formia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Preso con 30 chili di droga confessa al giudice: "La trasportavo per conto di altre persone"

  • Si tuffa in mare per sfuggire ai carabinieri, nascondeva cocaina ed eroina. Arrestata

  • Aggressione ai paparazzi a Ponza, Belen e Stefano De Martino accusati di rapina

  • Cisterna, caseificio chiuso dal Nas continua a produrre mozzarelle: denunciato il titolare

  • Processo Arpalo, in una pen drive le prove del riciclaggio di denaro di Maietta e soci

Torna su
LatinaToday è in caricamento