Formia: minacce e atti persecutori, scatta il divieto di avvicinamento all’ex e alla figlia

Il provvedimento eseguito dai carabinieri nei confronti di un uomo di 43 anni. Ad Aprilia arrestato un 61enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni

Ancora guai per un uomo di 43 anni di Formia accusato di atti persecutori. 

Nella giornata di ieri i carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare emessa dal gip del Tribunale di Cassino nei suoi confronti, condividendo le indagini dei militari che avevano già denunciato l’uomo per “atti persecutori”. 

Il 43enne è considerato responsabile di aver messo in atto una serie di minacce e di atti vessatori nei contorni dell’ex moglie. Per l'uomo è stato disposto il divieto di avvicinamento ad una distanza inferiore ai 300 metri dai luoghi frequentati dalla donna e dalla figlia 13enne

Maltrattamenti in famiglia ad Aprilia

Ad Aprilia, invece, oggi i carabinieri hanno arrestato un uomo di 61 anni dando esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Tribunale. L’uomo è accusato di “maltrattamenti in famiglia e lesioni personali” commessi dal 2016 nei confronti della moglie. E’ stato sottoposto agli arresti domiciliari come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Ordinano condizionatori e pagano solo l'acconto: la merce era in un deposito in provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento