Formia: lei decide di non sposarlo e lui la tormenta: a giudizio per stalking

L’imputato è un 38enne. Minacce, danneggiamenti e anche un finto manifesto funebre

Minacce e  insulti di ogni genere contro la fidanzata che aveva deciso di non sposarlo facendo saltare il matrimonio. Così un 38enne di Formia è stato rinviato a giudizio questa mattina dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina con l’accusa di stalking per una serie di fatti avvenuti tra Itri e Scauri nel 2013.

L’imputato secondo la denuncia della sua ex, dopo il mancato matrimonio avrebbe iniziato a tormentarla con ogni mezzo: frasi come “Ti si sta preparando un bel Natale”, “Abbiano piazzato tre esplosivi” fino ad arrivare al recapito della vittima e della sua famiglia di un manifesto funebre con la data della morte, l’invio di alcuni proiettili, il danneggiamento con la vernice rossa di due auto.

Insomma un vero e proprio inferno che alla fine ha indotto la ragazza a denunciare tutto. Ora il 38enne dovrà rispondere di tutto ciò davanti al giudice monocratico del Tribunale Simona Sergio nel processo che inizierà il 10 aprile prossimo

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Alla scoperta del lago di Fogliano con i carabinieri forestali: l'appuntamento il 25 agosto

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Terracina: cadavere di un uomo affiora nelle acque del canale

  • Formia, malore dopo l'intervento di bendaggio gastrico: muore a 33 anni

  • Gaeta, turista beffato: i ladri gli fanno a pezzi l'auto parcheggiata sul litorale

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Priverno, si sente male mentre lavora nel cantiere: muore un operaio di 38 anni

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

Torna su
LatinaToday è in caricamento