Frana sulla spiaggia di Chiaia di Luna a Ponza

E’ successo questa mattina su una delle spiagge più conosciute dell’isola pontina. Il costone di roccia si è staccato dalla parete e detriti di grandi dimensione sono finiti in mare

Frana nella mattinata di oggi, venerdì 20 luglio, a Chiaia di Luna, una delle spiagge più conosciute dell’isola di Ponza

Un costone di roccia si è staccato dalla parete e detriti di grandi dimensione sono finiti in mare, sollevando poi un enorme nuvola di fumo di alcuni metri. Solo tanta paura fra turisti e bagnanti, fortunatamente, infatti, da quanto si apprende non si registrano feriti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La frana, chiaramente visibile nelle foto e nel video che è stato pubblicato sulla pagina Facebook “Casa Musella Ponza”, c’è stata intorno alle 10.30 e in quel momento, nonostante la zona sia interdetta, c’erano nelle vicinanze barche e gommoni. 

Sul posto gli uomini della Capitaneria di Porto per gli accertamenti. 

Pronto l'esposto di Assotutela

“Siamo davvero allarmati per quanto accaduto oggi a Chiaia di Luna, a Ponza, una delle spiagge più note dell’isola pontina, dove detriti di grande dimensioni si sono distaccati dalla parete rocciosa, fortunatamente senza registrare feriti - dichiara in una nota il presidente della associazione Assotutela, Michel Emi Maritato -. Al contempo, dagli organi di stampa apprendiamo che alcuni turisti, in zona nonostante l’accesso sia proibito, sarebbero salvi per miracolo. Chiediamo alle istituzioni competenti, ivi incluso il Comune di Ponza, se tutto questo corrisponda al vero, altrimenti saremmo di fronte a una grave carenza di controlli, finalizzati al rispetto dell’ordinanza comunale di interdizione all’accesso alla spiaggia di Chiaia di Luna. Inoltre, vorremmo conoscere la causa dei distacchi odierni e a che punto siano le opere di consolidamento dei costoni rocciosi. Siamo di fronte a una realtà ambientale che potrebbe mettere a serio rischio la pubblica incolumità: per questa ragione siamo pronti a depositare un esposto in Procura affinchè si faccia chiarezza sulle cause e sulle eventuali responsabilità, legate al crollo alla spiaggia di Chiaia di Luna” conclude Michel Emi Maritato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento