Frode, corruzione e riciclaggio: torna in libertà uno dei due finanzieri arrestati a Latina

Il Riesame ha accolto le richieste della difesa e annullato l'ordinanza relativa a Riccardo Tomei, in servizio al comando provinciale di Latina e arrestato il 6 giugno scorso

Torna in libertà Riccardo Tomei, il finanziere in servizio al comando provinciale di Latina finito agli arresti domiciliari il 6 giugno scorso nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Procura di Velletri su una maxi frode e un articolato sistema di riciclaggio di fondi accumulati illecitamente. Lo ha stabilito il tribunale del Riesame di Roma che ha annullato l'ordinanza del Gip di Velletri Gisberto Muscolo sostenendo che l'ordinanza stessa ricalca in ogni passaggio le richieste del pubblico ministero. La notizia è stata anticipata nell'edizione odierna del Messaggero di Latina. 

Tomei, assistito dagli avvocati Marco Fagiolo e Cristiano Montemagno, aveva presentato ricorso al Riesame e nella giornata di ieri i giudici hanno sciolto la riserva accogliendo le richieste della difesa per "mancanza di autonoma valutazione del Gip". L'indagato, coinvolto anche nell'inchiesta Arpalo, è quindi tornato in libertà. 

L'arresto del 6 giugno era arrivato al termine di un'attività investigativa del comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma che aveva scoperto un sistema di frode, corruzione e riciclaggio legato ai fondi accumulati illecitamente dall'imprenditore Giancarlo Bolondi e fatti confluire sui conti correnti di alcuni soggetti di Anzio e Nettuno, che a loro volta, provvedevano a restituire i contanti allo stesso imprenditore. Agli arresti erano finite sei persone, tra cui due finanzieri in servizio a Latina, Riccardo Tomei e Vincenzo Camerota. Secondo quanto ricostruito dall'indagine, i due avrebbero ricevuto dall'imprenditore, originario di Milano, denaro e favori e in cambio lo avrebbero aiutato a ricevere il denaro provento di riciclaggio e avrebbero fornito informazioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Latina, due rapine in un'ora: colpiti un alimentari e un tabaccaio. Pestaggio al titolare

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

Torna su
LatinaToday è in caricamento