Tentano il furto in una scuola ad Itri, due ventenni finiscono in manette

Irrompono nell'istituto ma l'arrivo dei carabinieri fa saltare il colpo. Trovati in possesso un tirapugni in acciaio e coltello. Due arresti a Sezze per una rapina ai danni di un minorenne

Dopo esercizi commerciali e appartamenti anche le scuole cominciano a stuzzicare l’appetito dei ladri.

Nella notte appena trascorsa due giovani hanno fatto irruzione nell’istituto comprensivo “San Giovanni Bosco” ad Itri per tentare un colpo andato in fumo solo grazie all’innesco dell’allarme che ha allertato i carabinieri.

Giunti sul posto i militari hanno infatti rintracciato i due ragazzi mentre tentavano la fuga. Per loro sono scattate subito le manette in flagranza di reato.

Secondo quanto ricostruito, R. T. di 23 anni e A. A. di 22 anni, dopo aver scavalcato la recinzione si sono introdotti all’interno del piazzale della scuola, hanno infranto il sistema antincendio della mensa, rotto la vetrata dell’accesso principale per spianarsi così la strada verso l’interno dell’istituto che avevano invenzione di derubare.

Ma il sistema di allarme collegato con la caserma dei carabinieri li ha costretti alla fuga disperata prima dell’arrivo dei militari. Militari che sono riusciti ugualmente a rintracciarli poco distanti e a far scattare le manette ai loro polsi.

Durante la successiva perquisizione, i due giovani sono anche stati trovati in possesso un tirapugni in acciaio e un coltello a serramanico di genere proibito, della lunghezza di 22 centimetri, tutto posto sotto sequestro.

SEZZE – Sempre durante la notte i carabinieri del comando stazione di Sezze hanno fermato due uomini di 28 e 33 anni perché indiziati di una rapina messa a segno poco prima.

I due, intorno alle 18, avrebbero aggredito e minacciato un minorenne a cui poi avrebbero rubato il cellulare.

Le immediate indagini hanno permesso ai militari di rintracciarli nei pressi della stazione ferroviaria ancora in possesso della refurtiva. Sono stati trasferiti al carcere di Latina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

Torna su
LatinaToday è in caricamento