Furto sotto l’ombrellone a Sperlonga, ma la fuga del ladro dura poco

Un pregiudicato 26enne allunga la mano e porta via la borsa di una bagnante. I carabinieri tornano sulle sue tracce e lo arrestano: recuperata la refurtiva, oltre ad altri 2 portafogli e un telefonino

L’occasione fa l’uomo ladro, specie se con precedenti. E l’occasione, per un pregiudicato di 26 anni, s’è presentata ieri sotto il solleone e sulla sabbia di Sperlonga. Il facile colpo balneare, pur riuscito, non si è però completato, perché il borseggiatore è stato arrestato dai carabinieri poche ore dopo.

Il ladro - B. F. le sue iniziali - ha approfittato della temporanea assenza della sua vicina di ombrellone ed è entrato in azione. Il furto si è consumato nella giornata di ieri presso un lido balneare di Sperlonga. L’uomo si è avvicinato alla borsa di un’altra bagnante e l’ha portata via fuggendo di corsa.

Le ricerche del ladro sono partite quasi immediatamente. L’Arsenio Lupin balneare si era però già allontanato - e di molto - dalla spiaggia, anche grazie a un complice. I carabinieri, che erano di pattuglia nella zona, hanno subito raccolto la denuncia di furto e hanno avviato le ricerche.

Se il suo complice è riuscito a fuggire, il ladro è stato invece arrestato poco dopo. A seguito della perquisizione personale l’arrestato è stato trovato in possesso, oltre che della borsa rubata, anche di due portafogli e di un telefono cellulare, i cui proprietari sono ancora in corso di identificazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento