Ruba porchetta e spuntature al supermercato, 48enne rinviata a giudizio

La donna aveva sottratto le merce all'Iperbon di via Piave e aveva tentato di uscire ma era stata bloccata. Sarà processata per furto

Il furto di due confezioni di porchetta e tre di spuntature di suino è costata  ad una donna romena il rinvio a giudizio. I fatti oggetto del procedimento risalgono al 22 marzo 2016 quando la donna di 48 anni, era stata sorpresa a prendere i prodotti all’interno del supermercato Iperbon in via Piave a Latina.

La donna, con la quale c’era anche una ragazza minorenne della quale si sta occupando il Tribunale dei minori di Roma, aveva tentato di superare le casse e le barriere antitaccheggio ma la sorveglianza se ne era accorta e l’aveva bloccata prima che uscisse. Portata in Questura aveva anche fornito false generalità.

La donna straniera, assistita dall’avvocato Valentina Leonardi, è comparsa  questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giorgia Castriota che a conclusione della camera di consiglio ha disposto il rinvio a giudizio. Il processo inizierà l’11 settembre prossimo davanti al giudice monocratico.

Potrebbe interessarti

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Formia, malore dopo l'intervento di bendaggio gastrico: muore a 33 anni

  • Terracina: cadavere di un uomo affiora nelle acque del canale

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento