Gaeta, truffa sul web con la casa vacanza: rintracciato il responsabile

L'autore è un uomo residente a Bologna. La vittima una donna della provincia di Pavia che aveva pagato 300 euro per il soggiorno

Attraverso un'inserzione su un sito internet ha pubblicizzato una casa vacanza a Gaeta in realtà mai esistita. Un 45enne di Castel San Pietro Terme, Bologna, è riuscito anche a farsi consegnare 300 euro su una carta prepagata, somma corrispondente all'affitto della casa per un breve soggiorno. 

A cadere nella truffa è stata una donna di 38 anni di Linarolo, Pavia, che si è poi accorta che l'appartamento pubblicizzato sul web non esisteva. Il caso è stato segnlato alle forze del'ordine e i carabinieri di Gaeta, a conclusione di una specifica attività di indagine, sono riusciti a risalire al responsabile, il 45enne di Bologna, denunciato a piede libero per il reato di truffa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento