Spara al rivale in amore, non parla davanti al gip e resta in carcere

Questa mattina l'interrogatorio del 31enne di Sonnino arrestato per aver ferito alle gambe un 37enne nei pressi del lungomare di Terracina

Ha preferito restare in silenzio e avvalersi della facoltà di non rispondere il 31enne di Sonnino arrestato dai carabinieri con l’accusa di essere l’autore della gambizzazione avvenuta tre giorni fa nei pressi del litorale di Terracina.

L’arresto era avvenuto il giorno dopo grazie agli immediati riscontri dei militari: giovedì la vittima era stata attinta da un colpo alla gamba sinistra e si era recata in ospedale.

Poi aveva fornito agli inquirenti dettagli utili a rintracciare il 31enne che avrebbe agito spinto dalla gelosia. Stando a una prima ipotesi, avrebbe voluto vendicarsi del 37enne convinto che avesse avuto una storia con la sua compagna.

Questa mattina il giudice per le indagini preliminari Guido Marcelli ha convalidato l’arresto e disposto la custodia in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

Torna su
LatinaToday è in caricamento