“Io sono Desirée”: Giorgia Meloni dedica il 25 novembre alla 16enne di Cisterna

“Oggi Desirée è il nostro simbolo” ha detto la leader diFratelli d’Italia nel corso di una manifestazione dannati al Tribunale di Roma per la Giornata contro la violenza sulle donne

(Foto Dire)

“Io sono Desirée”: questo il cartello esposto da Giorgia Meloni e da quanti ieri hanno preso parte alla manifestazione organizzata da Fratelli d’Italia  di fronte al tribunale di Roma di piazzale Clodio in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Una giornata che già nei giorni scorsi il presidente di FdI aveva annunciato di voler dedicare alla 16enne di Cisterna trovata senza vita nello stabile abbandonato di via dei Lucani a San Lorenzo a Romalo scorso 19 ottobre. 

"Fratelli d'Italia dedica il 25 novembre a Desiree Mariottini, vittima anche di uno Stato incapace di garantire sicurezza. Siamo venuti davanti al Tribunale di Roma per contestare la decisione clamorosa dei giudici di non riconoscere l'aggravante di stupro di gruppo ai suoi aguzzini. Non serve a molto organizzare giornate contro la violenza sulle donne se poi non c'è giustizia per le vittime” ha detto Giorgia Meloni a margine della manifestazione. 

Stamattina Desirée è il nostro simbolo, perché se lo Stato avesse fatto il suo lavoro non sarebbe morta, come non sarebbe morta Pamela, perché ricordiamo che i loro aguzzini non avrebbero dovuto trovarsi sul suolo italiano”. Nel corso dell'iniziativa la leader di FdI ha deposto un mazzo di gigli bianchi su due sedie rosse, per ricordare le donne vittime di violenza e ancora senza giustizia. I partecipanti alla manifestazione hanno poi alzato cartelli con scritto "io sono Desiree" in ricordo della 16enne di Cistrena.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Giallo di via Sabaudia, identificato l'uomo morto in auto: è il genero dello stilista Cavalli

Torna su
LatinaToday è in caricamento