Malmenato e rapinato alle autolinee, operazione lampo della polizia: tre arresti

L'episodio nella serata di ieri. Vittima un ragazzo che è stato costretto a ricorrere alle cure dell'ospedale a causa delle percosse subite. In poche ore sono stati rintracciati e fermati tre dei responsabili

Tre fermi per rapina a carico di altrettanti giovani stranieri. L’operazione della Squadra mobile e della volante è scattata ieri sera a Latina, dopo la segnalazione di un ragazzo che ha raccontato di essere stato rapinato da sei persone mentre si trovava a piedi nella zona delle autolinee.

L’equipaggio della volante, arrivato sul posto, ha raccolto le prime dichiarazioni della vittima e una precisa descrizioni degli autori della rapina, spiegando che uno di loro si trovava ancora nel parcheggio delle autolinee.

Uno dei malviventi è stato in effetti bloccato dagli agenti proprio mentre era in procinto di salire a bordo di un pullman per allontanarsi, mentre la squadra mobile, in servizio antirapina, ha effettuato un servizio di perlustrazione nelle strade vicine. Il controllo ha consentito poco dopo di fermare il secondo rapinatore, rintracciato nei pressi degli uffici comunale di via Cervone.

Dalle successive attività investigative, gli uomini della squadra mobile hanno accertato che altri due componenti della banda erano scappati dalla zona delle autolinee salendo a bordo di un autobus di linea diretto a Sonnino. L’equipaggio si è quindi messo sulle tracce del mezzo, che è stato rintracciato in prossimità della Migliara 53, nel territorio di Priverno. A bordo sono stati blccati altri due giovani, uno solo dei quali era il complice degli altri due rapinatori già fermati. Complessivamente tre dunque i fermi della polizia, a carico di Zakaria Lahwhoui, marocchino di 21 anni già noto alle forze dell’ordine, Mohamed Nabil, 18enne egiziano, e Alì Ibrahim Nonsy Yahya, 19enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione della Squadra Mobile - Il video 

Tutti sono stati riconosciuti dalla vittima come gli autori della rapina commessa poche ore prima. Per loro l’accusa è di rapina aggravata in concorso. Il ragazzo rapinato è stato invece costretto a ricorrere alle cure dell’ospedale, da cui è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per contusioni multiple in seguito alle percosse subite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento