Arrivano da Sperlonga i due giovani talenti che collaborano al "Premio Virginia Reiter"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Nel solco tracciato dalle idee di Giuseppe Bertolucci, il Premio Virginia Reiter vuole andare sempre più nella direzione del coinvolgimento e della ricerca di nuovi talenti, in un ideale passaggio di testimone tra generazioni di professionisti.

Proprio per questo la realizzazione della grafica del prestigioso riconoscimento e del gioiello con cui verrà omaggiata la vincitrice quest'anno sono stati affidati a due giovani talenti nativi di Sperlonga. Si tratta di Daniela Izzi e Andrea Marchi, che hanno ideato in sinergia rispettivamente la spilla gioiello realizzata in collaborazione con Santella gioielli e il manifesto 2016 del Premio. "Ci siamo ispirati ad Alfons Mucha e alle atmosfere art nouveau - spiegano la Izzi e Marchi - riportando l'immagine di Virginia Reiter, la grande interprete modenese vissuta tra fine Ottocento e Novecento e prima capocomica italiana, a un contesto più moderno, con geometrie pulite e pochi colori ma di grande impatto".

Andrea Marchi nasce a Riva del Garda nel 1993, ma si trasferisce a Sperlonga a seguito del divorzio dei suoi genitori già nel 2003. Nel 2012 si diploma all'istituto Professionale I.I.S. E. Fermi di Formia, nel dipartimento grafico pubblicitario. Continua il suo percorso di studi concentrando il suo interesse nel corso di Graphic & Motion design allo IED, Istituto Europeo di Design di Roma, dove si laurea nel 2015 con 110 e lode. Nel 2014 vince il concorso "Ied Art Lab Event - Da cosa nasce cosa, dal segno all'opera. Concorso che per 3 giorni ha coinvolto le sedi IED Milano, IED Torino e IED Roma, con l'obiettivo di sviluppare artefatti, progetti, opere e installazioni attorno al concetto dell'italianità. Nel 2015 Realizza un Visual Magazine cartaceo completamente interattivo dedicato alla mostra Body Worlds - il ciclo della vita, esposto parallelamente all'interno dello spazio eventi Tirso, Roma. Poco dopo il completamento degli studi si trasferisce a Torino, dove lavora tutt'ora nella sede torinese di Angelini Design.

Daniela Izzi nasce a Sperlonga nel 1989 e dopo una formazione classica si diploma nel 2013 presso lo IED Roma indirizzo Design del Gioiello con 100/100 con lode. Nell'ambito della sua formazione frequenta anche un exchange study program presso Ecole Boulle a Parigi. Partecipa poi a una mostra espositiva per conto del sito "amusingold" in occasione dell'evento "The jewellery house" a Milano durante la fashion week di settembre 2013 con la conseguente pubblicazione sulla rivista: "Preziosa magazine". Dopo aver lavorato come designer di gioielli presso l'azienda di Roma Casato gioielli, ha deciso di dedicarsi alla realizzazione e vendita delle proprie creazioni in collaborazione con la boutique di famiglia che si occupa di questa attività da cinque generazioni.

Torna su
LatinaToday è in caricamento