Vincono 500mila euro con il Gratta e Vinci ma la loro amicizia finisce in tribunale

Protagonista una ragazza di Latina che ha denunciato i tre amici per appropriazione indebita

Un Gratta e vinci della discordia. La vincita da mezzo milione di euro è finita con una causa in tribunale. Protagonista una ragazza di Latina, Serena N., 29anni, che aveva denunciato tre amici, un uomo di Maddaloni e altre due donne del capoluogo pontino, perché si erano rifiutati di darle la quota di denaro che le spettava. La 29enne ha impugnato una sentenza di assoluzione pronunciata dalla Corte d'Appello di Roma nei confronti dei tre, accusati di appropriazione indebita, e la Cassazione ha accolto il suo ricorso.

La storia è stata riportata da Caserta News. Per i giudici della Cassazione sussiste "l'illogicità della motivazione in ordine alla valutazione della assenza del riconoscimento dell'elemento soggettivo dell'appropriazione indebita". I giudici hanno annullato la sentenza e rinviato dinanzi al giudice civile d'Appello la contesa.

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi 2019, manca poco al via. Ecco quando iniziano a Latina e nel Lazio

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Arriva l’"Estate delle meraviglie": oltre 350 eventi in 150 comuni del Lazio

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Pontina, ferito un motociclista: atterra l'elisoccorso

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Tragedia familiare sfiorata a Cisterna: madre e figli salvati dalla polizia

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Blitz antidroga a Cisterna, pusher ingoia ovuli di cocaina: sequestri e arresto

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

Torna su
LatinaToday è in caricamento