Berlusconi in una teca di vetro, l’opera di due artisti pontini

L'istallazione di Antonio Garullo e Mario Ottocento in mostra a Palazzo Ferrajoli a Roma. "Il sogno degli italiani" ritrae l'ex premier disteso con gli occhi chiusi e un sorriso compiaciuto

Si intitola “Il sogno degli italiani” ed è stata inaugurata ieri mattina a Palazzo Ferrajoli nel cuore di Roma.

L’opera che ritrae l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi disteso in una teca di vetro è sicuramente destinata a far parlare di sé.

L’istallazione che rimarrà in esposizione fino a domani è stata realizzata da due artisti pontini, Antonio Garullo e Mario Ottocento.

L’ex Premier è rappresentato disteso su un tappeto di velluto con la testa adagiata su un cuscino, con gli occhi chiusi e il sorriso compiaciuto, come se si trovasse nell’atto di un sogno; completo blu e camicia bianca, con la cravatta allentata, la mano destra è poggiata sull’opuscolo “Una storia italiana”, quello che durante il suo mandato Berlusconi inviò a milioni di famiglie italiane, la sinistra si insinua invece tra i pantaloni abbassati.

Ultimo tocco, ai piedi indossa un paio di pantofole di Topolino, a sottolineare, come specificano i due autori pontini, "il carattere istrionico dell'uomo politico".

Garullo e Ottocento non hanno lasciato nessun particolare dell’istallazione al caso, e così come ogni singolo elemento del personaggio rappresentato, anche la location non è casuale. Palazzo Ferrajoli, infatti, si trova proprio "nella Roma dei palazzi del potere".

"Attraverso la grande finestra - scrivono gli artisti - l'opera volge lo sguardo sognante verso Palazzo Chigi dall'altro lato di Piazza Colonna. Guarda la dimora del potere che lo ha visto suo abitatore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'installazione resterà aperta al pubblico fino al 30 maggio, e anche questo ha il suo perché. "Anche la scelta di esporre l'opera per tre giorni non é stata casuale", concludono Garullo ed Ottocento, aggiungendo che nei prossimi giorni sarà inviato un invito alla mostra anche allo stesso Berlusconi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Incidente sull'Appia, scontro tra auto e moto: la vittima è Sacha Carnevale

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

  • Coronavirus: 5 nuovi contagi nel Lazio. Aumenta anche il numero delle persone guarite

  • Coronavirus Latina: dopo due giorni a zero, un nuovo caso in provincia. Calano i ricoverati

Torna su
LatinaToday è in caricamento