Cisterna, violento incendio al mobilificio Pistilli: una colonna di fumo invade la città

Il rogo divampato questa mattina. Sul posto le squadre di vigili del fuoco e la polizia che ha transennato l'intera area

Un violento incendio è divampato poco prima delle 8 di questa mattina, domenica 30 dicembre, a Cisterna in via Boccaccio, all'interno del mobilificio Pistilli. Il sito in cui si è sviluppato il rogo si trova nel quartiere Franceschetti. Una grossa colonna di fumo nero è ben visibile in tutta la città nel raggio di diversi chilometri. Dopo l'allarme dato alla centrale operativa del 115 sono state attivate le squadre di vigili del fuoco. 

Le squadre intervenute hanno riscontrato la presenza di un incendio al secondo piano dell'edificio adibito all'esposizione di mobili. Dopo aver accertato che non c'erano persone coinvolte, sono iniziate le operazioni di spegnimento sia all'interno che all'esterno dello stabile attraverso l'utilizzo di un'autoscala. Le operazioni hanno richiesto l'intervento di 14 operatori con due autoscale e due autobotti. 

I locali distrutto dalle fiamme: l'intervento dei vigili 

Sul posto anche gli agenti del commissariato di polizia, che hanno interdetto l'intera area. Al momento non risultano persone coinvolte ma si stimano ingenti danni. L'amministrazione di Cisterna comunica attraverso la pagina Facebook che, non trattandosi di una fabbrica ma di un centro espositivo, "i vigli del fuoco non ravvisano l'emissione di esalazioni nocive per la salute pubblica". Le fiamme hanno distrutto tutti i combustibili solidi del secondo piano dell'immobile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento