La morte di Moira Savastano, una tragedia assurda: i funerali nella chiesa di Santa Rita

La giovane, che viveva a Latina con i genitori e due fratelli, lavorava come commessa e studiava all'università

Moira Savastano

Lavorava come commessa in un negozio e studiava all’università Moira Savastano, la ragazza di 27 anni morta nella notta tra venerdì e sabato in un incidente stradale all’incrocio tra via del Lido e via Nascosa.

Sembra ormai certa la dinamica del sinistro nel quale la ragazza, che viveva a Latina con i genitori e due fratelli, ha perso la vita. L’auto sulla quale viaggiava di ritorno dal mare, dove aveva trascorso una serata in compagnia degli amici, ha urtato prima lo spartitraffico poi si è schiantata violentemente contro il muretto della rotatoria. Per lei non c’è stato nulla da fare, è morta sul colpo sotto gli occhi di un’amica che a bordo di un’altra vettura la seguiva di poco nel rientro a Latina. Di sicuro Moira non aveva bevuto.

Ieri il medico legale, dopo avere effettuato un esame esterno ha restituito la salma alla famiglia per organizzare i funerali che si terranno domani 30 settembre  alle 15 presso la chiesa di Santa Rita. Grande il cordoglio per la scomparsa della ragazza e inevitabili le polemiche sulla sicurezza di quella rotatoria sulla quale c’è una fontana recintata da un muro di travertino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bracciante abbandonato alla stazione dal datore di lavoro si sdraia sui binari: non è mai stato pagato

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Incidente al Piccarello, schianto fra auto: due bambine in ospedale. Strada chiusa

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento