Incidente mortale a Borgo Grappa, aperta un'inchiesta. Una perizia per ricostruire la dinamica

Il sostituto procuratore Giuseppe Miliano ha ipotizzato il reato di omicidio stradale. Le prime ricostruzioni della polizia locale sembrano indicare un concorso di colpe fra le due auto

C’è un’inchiesta aperta sul tragico incidente di domenica, tra via Zì Maria e via della Segheria, in cui ha perso la vita la 27enne di Frosinone Gina Turriziani. Il reato ipotizzato è quello di omicidio stradale.

Dopo una prima ricostruzione da parte degli agenti della polizia locale, intervenuti per i rilievi subito dopo il violento scontro, il magistrato Giuseppe Miliano affiderà l’incarico a un perito per accertare l’esatta dinamica dell’incidente. 

La polizia locale ha ipotizzato un concorso di colpa delle due auto, da una parte la velocità sostenuta della Mito e dall’altra il mancato rispetto di una precedenza. Ma sarà una perizia a stabilire con più esattezza come sono andate le cose.

Intanto oggi è stato affidato l’incarico per eseguire l’autopsia sul corpo della giovane vittima. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento