Incidente al Sic Supermoto Day, muore il pilota Doriano Romboni

Soccorso da un'eliambulanza e trasportato all'ospedale Goretti per lui non c'è stato nulla da fare. Il dramma al circuito Il Sagittario durante la manifestazione in ricordo di Simoncelli che andrà avanti

Doriano Romboni (foto fonte Ansa)

Purtroppo non ce l'ha fatta Doriano Romboni, il pilota di 44 anni che oggi nel primo pomeriggio è rimasto coinvolto in un bruttissimo incidente durante le prove del Sic Supermoto Day. Le sue condizioni erano apparse da subito gravissime ed è deceduto dopo il suo arrivo in ospedale; aveva un edema cerebrale e varie fratture.

Subito dopo il drammatico scontro sul posto è atterrato un elicottero del 118; immediati i primi soccorsi all'ex pilota in voga negli anni ’90 oggi direttore sportivo del Team Puccetti Racing, poi trasferito d'urgenza in ospedale dove è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione.

I testimoni raccontano che il pilota ligure ha perso il controllo della sua supermotard durante un cambio di direzione, in un punto in cui due tratti inversi della pista corrono paralleli. Romboni sarebbe rimasto aggrappato al manubrio e l'abbrivio l'ha trascinato sulla pista che altri piloti stavano percorrendo in senso contrario, causando un frontale dagli effetti devastanti con Gianluca Vizziello, ex campione italiano di velocità. L'impatto è stato tremendo e Romboni è rimasto esanime sull'asfalto, lasciando presagire il peggio. Tra i primi ad accorrere Max Biaggi e Guido Meda, commentatore del Motomondiale per Mediaset.

Un tragedia che si è compiuta proprio nel giorno in cui si ricordava Marco Simoncelli vittima anche lui di un incidente nell'ottobre del 2011 durante una prova del Moto Gp sul circuito di Sepang.

L’episodio, poco prima delle 14, è avvenuto infatti, sulle piste del circuito Il Sagittario sulla Pontina dove proprio oggi si sta svolgendo la prima giornata di prove della manifestazione dedicata a Marco Simoncelli. Le gare per ora sono state sospese.

LA MANIFESTAZIONE CONTINUA - Secondo quanto si apprende, non sarà sospeso il SicDay, la manifestazione benefica dedicata a Marco Simoncelli, nonostante l'incidente in cui nel pomeriggio è morto Doriano Romboni durante le seconde prove ufficiali. La decisione è stata presa sentito il parere dei piloti, della Fondazione Marco Simoncelli e dell'organizzazione stessa. "D'accordo con Paolo Simoncelli si è deciso di fare la manifestazione domani a Latina per sostenere la famiglia di Romboni che ha tre figli'': così ha commentato in un tweet Max Biaggi.

AGGIORNAMENTO 23.10 - La Federazione motociclistica ha deciso di annullare la manifestazione Sic Supermoto Day. "Dopo il tragico incidente costato la vita al nostro Doriano Romboni - ha dichiarato il n.1 Fmi Paolo Sesti - l'annullamento della manifestazione è un doveroso atto in segno di lutto e di rispetto per Doriano e la sua famiglia, alla quale siamo vicini nel dolore di questo momento. Con Doriano perdiamo un generoso pilota, una persona di assoluto valore e un grande tecnico amato e apprezzato da tutto l'ambiente internazionale".

CHI ERA DORIANO ROMBONI - Nato al Lerici in Liguria, Doriano Romboni avrebbe compiuto 45 anni il prossimo 8 dicembre.  In carriera Doriano Romboni ha disputato 102 GP del Motomondiale tra 125, 250 e 500, con 6 vittorie e 22 podi, oltre a 12 gare in Superbike. Si era ritirato dall’attività agonistica nel 2004 dopo aver esordito nel 1989 nella classe 125. Quell’anno ha partecipato a 5 gran premi nella Classe 125 con la Honda. La sua prima vittoria la ottenne nel GP di Germania del 1990. Dal 1999 passa al campionato mondiale Superbike dove fino al 2004 disputa in totale 12 gare senza raggiungere mai il podio. Nel 2003 dopo uno stop di 3 anni, torna alle corse con il team Giesse Racing che lo schiera nel campionato Italiano Superbike, nel 2004 con lo stesso team oltre al campionato italiano prende parte anche a due prove del campionato mondiale Superbike. Dal 2012 ricppriva la carica di direttore sportivo del team Puccetti Racing Kawasaki.

MAX BIAGGI - "Ragazzi disastro alle prove della gara Latina Sic Supermoto day. Romboni caduto in pista è in coma. Ora in ospedale, io prego che si risolva". Lo ha scritto, qualche minuto dopo l'incidente, sul suo profilo twitter il campione di motociclismo Max Biaggi che si trovava nel circuito e che, a quanto si apprende anche dal popolo di twitter, avrebbe prestato i primi soccorsi a Romboni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL DOLORE - "Non posso crederci. Doriano Romboni un mio amico, rivale di mille battaglie, un combattente con tanto cuore. Che tristezza, ti voglio bene'': Loris Capirossi, ha ricordato con un tweet il pilota ligure morto oggi nell'incidente durante le prove del SicDay a Latina. ''Grande uomo che pilotava la moto come pochi altri. Hai saputo farmi capire come si doveva correre con il cuore'', è invece il tweet di Marco Melandri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento