Pestaggio in Piazza San Marco, polizia vicina all'identificazione degli aggressori

Il questore di Latina Carmine Belfiore coordinerà un presidio fisso delle forze dell'ordine in piazza nei fine settimana

Si sta per chiudere il cerchio sul pestaggio avvenuto a Piazza San Marco, a Latina, la sera di sabato 1° dicembre. Gli investigatori della squadra mobile che indagano sull'episodio hanno ascoltato alcuni testimoni e visionato le immagini delle videocamere di sorveglianza che si trovano in zona e sono ormai vicini all'identificazione dei responsabili dell'aggressione. Si tratta di un gruppo di minorenni, coetanei dei due ragazzi feriti e finiti in ospedale.

Intanto, è stato ricostruito il movente. Sembra che il litigio sia nato da due gruppi di ragazze. In sostegno di alcune coetanee sono intervenuti i due fratelli, che sono stati selvaggiamente picchiati dal gruppo "rivale".

Per prevenire analoghi episodi violenti, il questore di Latina Carmine Belfiore ha predisposto un servizio di controllo in Piazza San Marco nel corso dei fine settimana. Con questo obiettivo coordinerà un presidio fisso delle forze dell'ordine in cui si alterneranno polizia, carabinieri e polizia locale. 

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Terracina: cadavere di un uomo affiora nelle acque del canale

  • Formia, malore dopo l'intervento di bendaggio gastrico: muore a 33 anni

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Priverno, si sente male mentre lavora nel cantiere: muore un operaio di 38 anni

  • Meteo, quando ci lascia il caldo torrido? Le previsioni per la fine di agosto

  • Malviventi in azione a Cisterna e Latina: nel mirino due farmacie

Torna su
LatinaToday è in caricamento