Olimpia, nuovi interrogatori. Ascoltati in tribunale tre imprenditori arrestati

Oggi è stata la volta di Fabio e Fabrizio Montico, titolari di una ditta che si occupa di tribune prefabbricate, e di Andrea Capozzi. I tre hanno negato le accuse e si sono difesi spiegando i rapporti con il Comune

Proseguono gli interrogatori degli arrestati nell’ambito dell’operazione Olimpia. Dopo gli indagati che si trovano in carcere, questa mattina sono stati ascoltati in Tribunale, dal Gip Mara Mattioli e dal pubblico ministero Giuseppe Miliano, gli impreditori Fabio e Fabrizio Montico e Andrea Capozzi. I fratelli Montico, titolari di un ditta che si occupa di strutture per tribune prefabbricate, si sono difesi negando le accuse e ribadendo che per la vicenda relativa alle tribune dello stadio c’era già un’inchiesta in corso.

Nega le accuse anche Andrea Capozzi che ha spiegato al giudice che i suoi rapporti con il Comune erano limitati ai lavori di urgenza che venivano conferiti alla sua ditta.

Per i tre indagati i rispettivi legali hanno presenteranno un’istanza al Tribunale del Riesame. Gli ultimi interrogatori per gli altri tre indagati dell’inchiesta finiti ai domiciliari, Sandra Capozzi, Antonio Di Girolamo ed Elena Lusena, sono previsti per la giornata di lunedì. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

Torna su
LatinaToday è in caricamento