Anziana maltrattata nella casa di riposo, gli arrestati in silenzio davanti al gip

Sette gli arresti nella casa alloggio per anziani di Roccagorga

Sono stati interrogati questa mattina dal giudice del tribunale di Latina Pierpaolo Bortone cinque dei sette arrestati per i maltrattamenti a un'anziana ospite della casa di riposo di Roccagorga. Il gip ha incontrato il proprietario della struttura, Sisto Cipolla, e la moglie Giuliana Bonanni, e le operatrici Adriana Sandu, Michela Filippi, Angelica Lapascu. Ma tutti hanno scelto di avvelersi della facoltà di non rispondere. 

Maltrattamenti nella casa di riposo per anziani. Il video

La casa di riposo per anziani era stata chiusa dopo un'attività di indagine condotta dal Nas di Latina dove era stata riscontrata una sistematica attività di contenimento fisico della donna, costretta a letto da sbarre e poi maltrattata, schiaffeggiata e fatta oggetto di insulti da parte del personale. L'indagine era scattata ad agosto del 2017 dopo la denuncia da parte dei familiari della donna ed è stata condotta dal Nas attraverso attività di intercettazioni telefoniche, ambientali e riprese audio e video. Sette in tutto gli arresti.

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

  • Alla scoperta del lago di Fogliano con i carabinieri forestali: l'appuntamento il 25 agosto

  • Aprilia, in moto la macchina organizzativa per la Festa di San Michele Arcangelo

I più letti della settimana

  • Terracina: cadavere di un uomo affiora nelle acque del canale

  • Formia, malore dopo l'intervento di bendaggio gastrico: muore a 33 anni

  • Gaeta, turista beffato: i ladri gli fanno a pezzi l'auto parcheggiata sul litorale

  • Ritrovato il cadavere di un uomo in un'azienda su via dei Monti Lepini

  • Priverno, si sente male mentre lavora nel cantiere: muore un operaio di 38 anni

  • Tiziano Ferro, prima foto social insieme al marito Victor Allen

Torna su
LatinaToday è in caricamento