Vagabondo sulla sedia rotelle a Latina, l’intervento e l'assistenza del Comune

I servizi sociali, con le forze dell'ordine, sono riusciti ad avvicinarlo e a convincerlo ad essere aiutato. Il Comune: "L'obiettivo è quello di predisporre un percorso di assistenza per l'uomo"

A chi non è mai capitato di vederlo per le strade di Latina? Questa mattina i servizi sociali del Comune del capoluogo, in collaborazione anche con le forze dell’ordine, sono riusciti ad avvicinare il vagabondo che si muove con la sua sedia a rotelle per le vie della città e a convincerlo ad essere assistito.

L’uomo, senza fissa dimora e che fino al 2004 risultava residente nel Comune di Aprilia dalle cui liste è stato cancellato, è stato accompagnato in ospedale dove sarà sottoposto ad accertamenti sanitari, mentre i servizi sociali hanno già provveduto a fornirgli abiti e biancheria puliti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’obiettivo – fanno sapere dal Comune di Latina - è quello di predisporre un percorso di assistenza per l’uomo, attraverso una rete di servizi. I servizi sociali contano di poter convincere l’uomo a farsi assistere anche in futuro, in un percorso che deve confrontarsi, in questo come i altri casi, con la libertà di scelta delle persone e con situazioni che, non di rado, attengono alla sfera e alle competenze di ordine pubblico. Il lavoro dei servizi sociali del Comune è quello di creare una rete di assistenza in collaborazione con altre istituzioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Coronavirus, contagi a Priverno. Il sindaco spegne le polemiche: “Nessuna zona rossa”

Torna su
LatinaToday è in caricamento