Forza il blocco, poi investe e aggredisce i carabinieri: arrestato

I fatti a Monte San Biagio; l'uomo di 44 anni in manette per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e guida senza patente

Resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e guida senza patente; sono queste le accuse con cui un cittadino di nazionalità indiana di 44 anni è stato arrestato ieri a Monte San Biagio.

L’uomo, dopo aver forzato il posto di blocco, ha prima investito un carabiniere e poi, una volta fermato dopo un inseguimento, aggredito un suo collega. I due militari sottoposti alle cure del caso presso l’ospedale di Fondi hanno riportato delle lesioni agli arti superiori ed inferiori.

I fatti si sono verificati nel tardo pomeriggio di ieri, intorno alle 19 lungo la statale Appia; i carabinieri della stazione di Monte San Biagio durante un servizio per il controllo del territorio hanno fermato un ciclomotore privo di targa a bordo del quale si trovava il cittadino indiano che, proprio per evitare il controllo, con una manovra improvvisa ha tentato la fuga investendo uno dei militari.

Subito inseguito, il 44enne è stato intercettato, dopo che aveva abbandonato il mezzo provando a scappare a piedi, e bloccato dagli uomini in divisa, ai quali ha opposto resistenza colpendo con un calcio uno di loro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestato è stato ristretto in camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

Torna su
LatinaToday è in caricamento